Radiologia Davolio Marani S.r.l.

Home » Ecografia
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Ecografia

Preparazione all'esame diagnostico

L'Ecografia è un'indagine che utilizza onde acustiche (ultrasuoni) che consentono di vedere l'interno del corpo umano. E' una tecnica di diagnostica medica completamente priva di rischi e non dolorosa.

Con l'associazione del Doppler nella metodica definita ECO-DOPPLER si possono inoltre studiare le caratteristiche del flusso del sangue all'interno del cuore, delle arterie e delle vene.

Preparazione all'esame ecografico:

  • ECO ADDOME SUPERIORE / INFERIORE / COMPLETO

Nei due giorni che precedono l'ecografia si consiglia una dieta povera di scorie, per questo composta essenzialmente da carne e pesce (lesso o ai ferri), formaggi stagionati con moderazione e frutta ben sbucciata. Andranno invece evitati verdure, bevande gassate, alcolici, pane, pasta e altri cereali, specie se integrali.

Presentarsi all'esame a digiuno da almeno 8 ore da un pasto povero di grassi. Durante questo lasso di tempo è concesso soltanto il consumo di acqua, rigorosamente liscia (non gassata), mentre vanno evitate caramelle, confetti e fumo di sigaretta.

Per l'eco addome inferiore e completo è indispensabile inoltre avere la vescica piena.

  • ECO APPARATO URINARIO

Il giorno dell'esame (dopo aver vuotato la vescica) bere un litro d'acqua naturale un'ora prima dell'ecografia (l'acqua va bevuta lentamente e con gradualità). Trattenere l'urina sino al termine dell'esame. Nel caso di controindicazioni all'assunzione massiva di liquidi (anziani, defedati, dializzati etc.), il paziente deve evitare di urinare almeno per 4/5 ore prima dell'esame, bevendo normalmente secondo le proprie abitudini di vita.

  • PROTOCOLLO ESAMI MAMMOGRAFICI (diagnostica mista ecografia e mammografia)

Il medico specialista dopo avere interrogato la paziente sugli aspetti anamnestici, procede all'esame clinico mammografico e alla verifica ecotomografica. Tutti gli esami vengono eseguiti con tecnica digitalizzata nel rispetto della vigente legislazione di radioprotezione (L. 230/95 e seguenti).

Chiedi informazioni Stampa la pagina